Contributi a fondo perduto per rivitalizzare i centri storici

Obiettivi

La Regione Emilia-Romagna intende agevolare nel rispetto delle identità e delle vocazioni dei territori colpiti dal sisma, processi di insediamento, riqualificazione e ammodernamento di attività d’impresa, professionali e no profit al fine di:

  • favorire il ripopolamento e la rivitalizzazione delle aree dei centri storici e delle frazioni e/o di altre aree dei Comuni dell’Emilia-Romagna più colpiti dagli eventi sismici accaduti nel maggio del 2012;
  • preservare il senso di comunità e promuovere il ritorno a normali condizioni di vita sociale ed economica attraverso la realizzazione di interventi orientati alla sostenibilità economica, ambientale e sociale in linea con quanto previsto dall’Agenda 2030 dell’Onu

 

 

Tipologia e misura del contributo

Contributi a fondo perduto da un minimo del 50% ad un massimo del 70% delle spese ritenute ammissibili

Il contributo può aumentare del 10% nel caso di rilevanza della presenza femminile e/o giovanile o nel caso di possesso del rating di legalità.
Il contributo massimo concedibile non può superare i 150.000 €

 

 

Progetti ammissibili

I progetti devono prevedere interventi aventi ad oggetto l’insediamento e/o la riqualificazione, l’ammodernamento e/o l’ampliamento delle attività d’impresa, professionali e/o no profit, in immobili localizzati nelle aree dei centri storici, delle frazioni e/o di altre aree dei comuni indicati nel bando, che abbiano come obiettivo prioritario quello di aumentare l’attrattività dei luoghi e l’aumento dei flussi di persone verso le aree stesse.

 

 

Presentazione domanda

La domanda di contributo dovrà essere compilata ed inviata alla Regione esclusivamente per via telematica, tramite l’applicazione web Sfinge 2020

4° finestra, dalle ore 10 del 4 marzo 2021 alle ore 13 del 6 aprile 2021 (salvo chiusura anticipata per esaurimento fondi come avvenuto nelle precedenti finestre).

Per chi intendesse partecipare è quindi consigliabile preparare il progetto e i relativi preventivi già entro il mese di febbraio.

 

 

Dott. Simone Vincenzi
Dottore Commercialista Modena
M&W Veronesi e Associati


Contributi a fondo perduto CCIAA

Contributi a fondo perduto dalla Camera di Commercio di Modena che ha varato un piano di intervento a sostegno del tessuto economico-imprenditoriale modenese nella fase di ripartenza legata al Covid, mettendo a disposizione delle imprese un plafond di 4 milioni di euro.

In particolare si segnala:

  • il Bando Voucher digitali I4.0 sostiene la digitalizzazione delle imprese finanziando l'acquisizione di nuove competenze e tecnologie abilitanti in attuazione della strategia nazionale Impresa 4.0;
  • il Bando per la promozione di investimenti aziendali dei settori commercio/turismo/servizi, sovvenziona gli acquisti di beni e servizi per il miglioramento e la riqualificazione aziendale.

I bandi prevedono l'erogazione di contributi a fondo perduto pari al 70% dei costi sostenuti dalle imprese per un importo massimo di € 10.000 (e di € 12.000 per gli investimenti aziendali nel terziario).
Investimento minimo 5.000 euro.
I voucher potranno essere richiesti a partire dal 14 settembre fino al 16 ottobre 2020 (salvo esaurimento fondi).

Lo Studio è a disposizione per l'assistenza alla presentazione delle domande.

 

Dott. Simone Vincenzi

Commercialista a Modena

M&W Veronesi e Associati